martedì 30 ottobre 2012

<< Attenti alla Massoneria "finta" >>


Fonte GLDI

I Lumi in Loggia. Un dibattito su Massoneria e Illuminismo

Promosso dal Collegio Ghisleri, in collaborazione con la Scuola di dottorato dell'Università di Pavia, Il Grande Oriente d'Italia, il Collegio dei Maestri Venerabili della Lombardia e la Società pavese di studi massonici si terrà lunedì 12 novembre alle ore 15.00, presso l'Aula Goldoniana, Piazza Ghislieri 5 - Pavia, l'incontro dal titolo 'I Lumi in Loggia'. Un dibattito su Massoneria e Illuminismo. Coordinati da Alessandra Ferraresi e Marina Tesoro dell'Università di Pavia, interverranno Gian Mario Cazzaniga (Università di Pisa), Fulvio Conti (Università di Firenze), Francesca Fedi (Università di Parma) e Claudio Bonvecchio (Università dell'Insubria).
Questo importante incontro rientra nelle serie di manifestazioni organizzate per ricordare la figura di Renato Sòriga, direttore del Museo Civico Pavese dal 1910 al 1939, bibliofilo, collezionista e studioso della Massoneria, manifestazioni che hanno avuto il fattivo contributo da parte del Grande Oriente d'Italia.


Fonte: GOI

lunedì 29 ottobre 2012

MASSONERIA TRA PREGIUDIZI E LEGGENDE

A.·.G.·.D.·.G.·.A.·.D.·.U.·.
GRAN LOGGIA D’ITALIA
DEGLI ANTICHI LIBERI ACCETTATI MURATORI
MASSONERIA UNIVERSALE DI RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO
OBBEDIENZA DI PIAZZA DEL GESU' - PALAZZO VITELLESCHI - 
SEDENTE IN ROMA


Comunicato stampa

Massoneria tra pregiudizi e leggende.
Il GM Pruneti: “C’è bisogno di trasparenza. Se si resta chiusi si generano miti negativi”.

E' stato mostrato questa mattina a Cosenza, in anteprima assoluta, il decreto di elevazione al grado di Maestro di una donna, a firma di Giuseppe Garibaldi. Il documento, acquisito di recente dalla Gran Loggia d'Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori e che sarà custodito nel Museo nazionale dell'Obbedienza, riporta la vicenda di Luigia Candia, moglie di un Libero Muratore del 33° grado, che ha raggiunto il terzo grado iniziatico nel 1867 all'età di 27 anni. "Di Massoneria e donne si parla da sempre. Quando la Massoneria sorse, la donna non era considerata una persona libera, ma dipendente, tutelata sempre da un uomo che fosse il padre o il fratello o il marito e dunque non essendo libera non poteva entrare in Massoneria. Oggigiorno non è più così. Escludere le donne dalla Massoneria - ha commentato Luigi Pruneti, Gran Maestro della Gran Loggia d’Italia - è un vero e proprio affronto alla donna stessa. La Massoneria ha bisogno delle donne, la nostra comunione si è aperta dalle donne sin dal 1956 ma i primi documenti che testimoniano l'entrata di alcune donne isolatamente nella nostra comunione risalgono agli anni '40".
Parlando di Massoneria e pregiudizio, il Gran Maestro Pruneti – a Cosenza per un convegno sulla storia secolare dell’Istituzione massonica - ha affermato: "Il nostro mondo e la società hanno bisogno di trasparenza. Non si può rimanere chiusi altrimenti si generano miti negativi. La Massoneria del Terzo millennio deve essere aperta, chiara in quello che fa, in quello che opera, in quello che sono i suoi valori. Questo può e deve fare. Nell'immaginario collettivo – ha proseguito Pruneti - la Massoneria viene vissuta come qualcosa di negativo, di nascosto, di oscuro che trama nell'ombra. Non è così. I pregiudizi sono infiniti ma la Massoneria ha sempre cercato di operare per il bene collettivo, dalle sue origini fino a oggi. Noi siamo testimoni dei valori di Libertà, Uguaglianza, Fratellanza e Giustizia senza i quali il mondo non può andare avanti".
Al convegno promosso dalla GLDI intervengono Annalisa Santini, membro effettivo della Giunta esecutiva dell’Ordine della Gran Loggia d’Italia degli Alam, sul tema “Fra scissioni e riunificazioni, il caos del grande dopoguerra” e Sergio Ciannella, Luogotenente Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro Aggiunto Vicario della Gran Loggia d’Italia degli Alam, sul tema “La Massoneria in Italia tra regole e libertà”. Chiude i lavori con un intervento sul futuro della Massoneria in Italia il Gran Maestro Luigi Pruneti.

Cosenza 27 ottobre 2012
Comunicazione a cura dell’Ufficio Stampa della Gran Loggia d’Italia
Obbedienza di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi
Tel. 06/68805831 fax 06/6879840 Cell. 3394435068
www.granloggia.it
Email: ufficiostampa@granloggia.it



Fonte: GLDI

sabato 27 ottobre 2012

Firenze, 27 Ottobre 2012: Rinnovate le Dignità della GRAN LOGGIA MASSONICA FEMMINILE D'ITALIA.

Nel pomeriggio di oggi, 27 Ottobre 2012 E.·. V.·., è stata Designata - per il prossimo triennio - a reggere il Maglietto della Gran Maestranza , l'Ill.·.ma e Risp.·.ma  Sor.·.  Pia Ferrari.·.





Fonte: GRAN LOGGIA MASSONICA FEMMINILE D'ITALIA.

giovedì 25 ottobre 2012

VITA E PENSIERO DEI MOMENTI ULTIMI.

Convegno nazionale, Sabato 17 novembre 2012 E.V., ore 9,00, Hotel La' Di Moret, Udine, viale Tricesimo 276
Udine, 17.11.2012
Da una felice sinergia fra la Regione Massonica Friuli e la Consulta Nazionale di Bioetica della Gran Loggia d’Italia, e' nato il progetto del Convegno in oggetto che si terra' in un centro congressuale di prestigio ed ottimamente attrezzato, quale l'Hotel La' di Moret.
Il tema dell'incontro e' particolarmente intrigante: “Vita e pensiero dei momenti ultimi”.
 Con questo titolo si è voluto porre in risalto, rispetto ad altri eventi simili, non il momento della morte ma quello della vita negli ultimi istanti dell’esistenza. 
In altre occasioni, infatti, le tematiche si sono limitate ad affrontare aspetti tecnici, quali le dichiarazioni anticipate di fine vita (testamento biologico), o l'eutanasia. Argomenti importanti ma circostanziati ad una sfera medica, biologia, giuridica. Tutto sembra, in tal caso, ridursi a parametri "tecnici", dettati da dati clinici e da procedure notarili, indicate dalla legge.
Ciò che si dimentica e' l'aspetto più importante, quello umano di una persona che vede avvicinarsi la morte ma che ancora vive ed ha il diritto di farlo. Siffatta esigenza sarà,  invece, predominante nell'evento del 17 novembre, dove argomenti tipici della bioetica saranno esaminati in un'ottica tipicamente massonica.
Ben quattordici relatori estremamente qualificati da punto di vista professionale hanno accolto l’invito ad affrontare da diverse angolature, la vita e il pensiero dei momenti ultimi.
Gli interventi, ripartiti in tre sessioni aperte al pubblico, seguiranno un filo conduttore complesso ed esaustivo che, partendo dall'etica massonica, approderanno ad un esame della gestione del "fine vita" nel nostro paese e all'estero.


 Fonte: GLDI

mercoledì 24 ottobre 2012

UNA SORGENTE TANTI FIUMI

La tradizione massonica e il fenomeno della parcellizzazione delle Obbedienze. Convegno regionale, Auditorium "Antonio Guarasci"- Liceo Telesio, piazza XV marzo, Cosenza, 27 ottobre 2012, ore 16,00
Cosenza, 27.10.2012
La Regione Massonica Calabria, ha organizzato per il giorno 27 ottobre 2012, un convegno su un tema estremamente interessante e sempre attuale: la divisione della Massoneria in tante comunioni (vedi programma allegato). Si tratta di un fenomeno antico, sorto già nel XVIII secolo quando gli Ancients di Laurence Dermott si contrapposero ai Moderns della Gran Loggia Unita di Londra.
Col passare degli anni siffatta tendenza, opposta alla tradizione latomistica, si e' diffusa, implicando una moltiplicazione di riti e di comunioni. Ai margini di questo processo di parcellizzazione, se ne e' innestato un altro che ha visto la generazione di gruppi che, pur definendosi massonici, con la Libera Muratoria hanno poco da spartire.
Il Convegno di Cosenza si ripropone l'esame di questa dicotomia fra principi e attualizzazione degli stessi, tra Tradizione e fenomenologia liberomuratoria. In conclusione sarà affrontato una questione fondamentale: quali sono le prospettive future della Massoneria?


Fonte: GLDI

venerdì 19 ottobre 2012

SESSANTA GIORNI DALL'APOCALISSE?

Simposio Mondiale organizzato dal CUN, CETI, CNAI, CIFAS, con la collaborazione della Gran Loggia d'Italia e il patrocinio della Repubblica di San Marino - 20 - 21 ottobre 2012
San Marino, 20-21 Ottobre 2012


Simposio Mondiale organizzato dal CUN, CETI, CNAI, CIFAS, con la collaborazione della Gran Loggia d'Italia e il patrocinio della Repubblica di San Marino.
Coordinatore Roberto Pinotti, Segretario Generale del CUN.
20 - 21 ottobre 2012, ore 9,00 Teatro Titano, Piazza Sant'Agata San Marino Città
Anche quest'anno nella prestigiosa cornice del Teatro Titano di San Marino si terra' il Simposio internazionale su "scienza, tradizione e dimensione del sacro". Il tema trattato sara' particolarmente attuale e affascinante: Sessanta giorni dall'Apocalisse? Scenari apocalittici di ieri e di domani. 
Partendo dalle tante affabulazioni sorte intorno a uno dei calendari Maya, che porrebbe la fine di un ciclo temporale con il solstizio d'inverno del 2012, i relatori esamineranno le  attese millenaristiche presenti nella storia. 
La fine del mondo e' sempre stata, infatti, una costante sociologica e culturale. Quasi tutte le civiltà del passato, immaginando un disastro assoluto prossimo venturo, hanno ipotizzato la rifondazione del contesto sociale su basi di maggiore equità e giustizia, ovvero la fine dell'età del ferro per consentire l'avvento di una nuova età dell'oro.
Nella seconda parte del Simposio saranno, invece, prese in esame le cause di un possibile disastro planetario. In questo caso le ipotesi si sprecano e si va da quelle dovute all'uomo (conflitti termo nucleari, devastazioni ambientali, pandemie per virus modificati in laboratorio) a quelle "naturali" (tempeste solari, impatto con un asteroide, spostamento dell'asse terrestre).




Fonte: GLDI

AL GRANDE TOTO' CONFERIMENTO DEL 33° GRADO DEL R.·.S.·.A.·.A.·.

Fonte: GLDI

La Démocratie, état critique par le Droit Humain

La Fédération Française du Droit Humain organise le samedi 10 novembre 2012 à 14 heures 9 rue Pinel- 75013 PARIS une conférence sur le thème »La Démocratie, état critique » avec la participation de :
- Yves Charles ZARKA,Philosophe, professeur à la Sorbonne, Université Paris Descartes, directeur de la revue « Cités »
- Christian GODIN,Philosophe, maître de conférence à l’Université de Clermont Ferrand 
- Jean-François MATTEI,Professeur émérite de l’Université de Nice, membre de l’Institut Universitaire de France.
 
 
Fonte: GADLU

martedì 16 ottobre 2012

FirenzeToday: A Firenze nasce il primo centro studi italiano sulla Massoneria.


 L'associazione culturale femminile Minerva ha presentato il primo centro studi sulla Massoneria. I risultati saranno ricerche, congressi, pubblicazioni, concerti, mostre e spettacoli teatrali.

Sabato è stato presentato il primo centro studi della Massoneria dall'associazione culturale femminile Minerva. In una sala dei convegni gremita, il progetto è stato illustrato dalla responsabile e coordinatrice nazionale Stefania Pavan, la Gran Maestra della Loggia femminile Gabriella Bagnolesi con la partecipazione della bibliotecaria del GODF e studiosa transalpina Irène Mainguy.
Il centro, primo in Italia con queste modalità, avrà la sua sede al numero 26 di via Giacomini. L'obbiettivo è quello di raccogliere la più vasta documentazione sulla Massoneria e metterla a disposizione di Massoni e non.
Ad aprire la presentazione del progetto Stefania Pavan chiarendo quali siano i tre punti a cui ambisce il centro. Ricercare la Massoneria in tutte le sue manifestazioni aprendo lo studio a tutti i campi del sapere umano. Due: coagulare interessi intorno a un progetto comune con la creazione di un comitato scientifico con le funzioni di coordinamento. E tre, partire con la ricerca e schedatura di dove sono presenti i Simboli Massonici in Italia. Il primo progetto sarà nei giardini nostrani. Ma poi l'intenzione è di arrivare a fare congressi, pubblicazioni, concerti, mostre e spettacoli teatrali.
 E dopo un passaggio della studiosa francese che ha illustrato la vita di Amélie Gédalge, prima donna a chiedere l'iniziazione, sono arrivate le conclusione della Gran Maestra Bagnolesi. "Ringrazio tutti, e spero ci sia una risonanza nazionale e internazionale. Le porte saranno aperte a tutti: Sorelle, Fratelli e profani. Vogliamo sfatare decenni di pregiudizi nei confronti dei Massoni".

Fonte: FirenzeToday
_________________________________________________________


Fonte: La Nazione,Sor.·. Tiziana Fortunato.·.

lunedì 15 ottobre 2012

Convegno "Filosofia Massonica"


Sabato 20 ottobre 2012, ore 10,00 Sala Convegni del Golden Palace, via dell'Arcivescovado 18, in occasione della pubblicazione dell'omonimo libro di Mauro Cascio, introdotto da Alessandro Cecchi Paone (Bastogi ed.). Dopo la presentazione di Piero Lojacono, Grande Tesoriere del Grande Oriente d'Italia, interverrà l'autore con Marco Jacobbi, Presidente del Collegio Circoscrizionale del Piemonte e della Valle d'Aosta, Antonio Cecere e Marco Rocchi. Modera Daniele Lanzavecchia.
Da qualche anno un gruppo di intellettuali si sta cimentando in una sfida poderosa: quella di sottrarre la Massoneria agli esoterismi più volgari, alla ciarlataneria e alla pubblicistica di risulta per restituirle una dignità qualche volta compromessa dalle troppe approssimazioni.
Si può parlare di una Filosofia massonica? Sulla scorta dell'ultimo libro di Mauro Cascio, un gruppo di studiosi sta provando a dare una articolata risposta, confrontandosi con la storia della Massoneria, il suo simbolismo, i suoi esponenti, le loro idee. Ne escono tanti orizzonti e tante prospettive, con un interessante filo comune: Filosofia e Massoneria partono dalla stessa domanda e tendono alla stessa risposta, e a tratti parlano persino lo stesso linguaggio, figlio della stessa visione del mondo e della stessa cultura.
L'Associarione Silvio Pilocane - apartitica, apolitica, non confessionale e senza fini di lucro - ha per scopo l'approfondimento e lo studio della tradizione occidentale e della religiosità, con un approccio laico e multi- disciplinare, attraverso l'organizzazione di eventi e dibattiti culturali.
L'attività svolta dall'Associazione è riscontrabile visitando il nostro sito sotto elencato. La sede, ubicata in Corso G. Agnelli 80 (c/o CEDICON) in Torino, è aperta nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

Associazione Silvio Pilocane
C.so G. Agnelli 80 - 10124 Torino
Tel./Fax 011 83.91.571
e-mail: info@associazionepilocane.org
www.associazionepilocane.org



Fonte: GOI

venerdì 12 ottobre 2012

LA DIVINA PROPORZIONE: BELLEZZA E PERFEZIONE DELLA NATURA.

Convegno organizzato dall'Aispes il 18 e 19 ottobre a Genova
Genova, 18-19 Ottobre 2012

Nell’aula magna della facoltà di lettere e di filosofia dell’Università di Genova (via Balbi 2), si terrà dal 18 al 19 ottobre un convegnosul tema La divina proporzione: bellezza e perfezione della natura.
Questo importante evento è organizzato dall’Aispes (Associazione Internazionale per lo studio del pensiero esoterico e simbolico) e avrà come relatori: Davide Arecco, Stefano A. E. Leoni, Antonio Guerci, Stefano Bertini, Giacomo Montanari, Paolo Aldo Rossi, Patrizia Castelli, Giancarlo Guerreri, Massimo Angelini, Dario Patrone, Gabriele Gelatti, Giuseppe Ivan Lantos, Antonio Casoria, Mauro Francaviglia, Vincenzo Ciancio, Valerio Meattini, Giuliano Boaretto.
L’Aispes, fondata nel 1984, è orientata a contribuire allo sviluppo culturale, spirituale e civile degli associati, alla sempre più ampia diffusione della democrazia e della solidarietà nei rapporti umani, alla pratica e alla difesa delle libertà civili, individuali e collettive. Finalità dell’Associazione è incoraggiare, sostenere e promuovere studi, ricerche, iniziative e attività – in Italia e all’estero – improntate alla storia, all’antropologia della cultura e alla riflessione filosofica, nelle loro molteplici forme e articolazioni.


Fonte: GLDI

mercoledì 10 ottobre 2012

“LA LAMPADA DI GIOVANNI. ENERGIA E PAROLE DI UN POETA INIZIATO”

Convegno nazionale con il patrocinio del Comune di San Mauro Pascoli - Sabato 20 ottobre 2012 Villa Torlonia – San Mauro Pascoli (FC)

San Mauro Pascoli (FC), 20.10.2012

Nel centenario della morte di Giovanni Pascoli, la Gran Loggia d’Italia dedica al grande poeta italiano un Convegno nazionale che si terrà il 20 ottobre prossimo a San Mauro Pascoli, sua città natale.
Personaggio importantissimo della letteratura italiana a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento, Giovanni Pascoli rompe completamente con i canoni dell’epoca, con la tradizione classicistica di Carducci diventando artefice di una poetica nuova, di respiro europeo, innovativa e fortemente esistenzialista, proiettata verso quella che poi sarà la poetica di Eugenio Montale.
Al Convegno di San Mauro, che ha raccolto il patrocinio dell’Amministrazione comunale, interverranno storici e accademici di prestigio, profondi conoscitori del pensiero e della opere di Pascoli; un’occasione per ricordare, approfondire e studiare un grande poeta che fu anche un Fratello – venne iniziato a Bologna nel 1882 - a cento anni dalla sua scomparsa.
La giornata di studio sarà aperta dalla relazione dello storico Aldo Mola, “Pascoli oratore e massone:costituzione e destino della Terza Italia”, seguiranno gli interventi di Antonio Binni, già Gran Maestro Vicario della Gran Loggia d’Italia; Sergio Cianella, Gran Maestro Aggiunto Vicario della GLDI e Vittore Morigi, Delegato Magistrale Regione Emilia Romagna. Al termine della sessione mattutina sarà possibile visitare la casa dove il poeta nacque e trascorse la sua infanzia. La sessione pomeridiana sarà aperta dal Sindaco di San Mauro Pascoli, Gianfranco Miro Gori con una relazione dal titolo “Colla berretta di un cuoco faremo una bandiera. Pascoli poeta socialista”; seguiranno Antonio Faeti, già Professore Ordinario all’Università di Bologna, “ Zvanì cent’anni dopo. Considerazioni sul Pascoli meno noto e temuto”; Umberto Sereni, Docente di Storia contemporanea all’Università di Udine, “ Io sono un uomo socievole. Giovanni Pascoli in Valle del Serchio”. Chiuderà il Convegno Luigi Pruneti, Gran Maestro della Gran Loggia d’Italia con una relazione su “ L’assiuolo e il leopardo bianco. Pascoli e le avanguardie poetiche”. Modera Pietro Caruso, giornalista e saggista.


Fonte: GLDI

sabato 6 ottobre 2012

La Gran Loggia d'Italia su Rai Due a Ragazzi c'è Voyager

 
Domenica 7 ottobre, alle ore 10,00 su Rai Due - Ragazzi c'è Voyager - Condotto da Roberto Giacobbo.

Roma, 07.10.2012

Torna su Rai 2 la nuova stagione di “Ragazzi c’è Voyager” il programma televisivo di divulgazione dedicato alla storia, all’archeologia e alla scienza. Nella puntata di domenica 7 ottobre, in onda alle ore 10, il giornalista Roberto Giacobbo autore e conduttore dello storico programma Rai propone il reportage sulla storia della Massoneria italiana interamente girato nella sede di Roma della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M. Immagini inedite del Tempio di Palazzo Vitelleschi, documenti storici tratti dagli archivi della Gran Loggia d'Italia e interviste per un viaggio di grande suggestione che Voyager ora propone ad un pubblico tutto nuovo. 
 
Fonte: GLDI

L'ultima notte di Giordano Bruno


Fonte: GOI

giovedì 4 ottobre 2012

mercoledì 3 ottobre 2012

6/28 Ottobre - MANIFESTAZIONE DI CULTURA MASSONICA A PAVIA

Dal 6 al 28 Ottobre 2012 si terrà a Pavia presso i Musei Civici del Castello Visconteo, una serie di manifestazioni per ricordare la figura di Renato Sòriga, direttore del Museo Civico Pavese dal 1910 al 1939, bibliofilo, collezionista e studioso della Massoneria.
La mostra “Compasso, Squadra, Martello… la Massoneria nella Collezione di Renato Sòriga” è stata realizzata attraverso la sinergia tra l’Archivio Storico Civico di Pavia, la Biblioteca Bonetta e il Museo del Risorgimento di Pavia e ha come obiettivo la valorizzazione congiunta dei materiali conservati dalle tre istituzioni. Per l’occasione Antonella Calvi, Gigliola De Martini e Giovanni Zaffignani hanno curato un catalogo dell’esposizione ringraziando per la collaborazione prestata il Servizio Biblioteca del Grande Oriente d’Italia.

A corollario della mostra sono state organizzate alcune iniziative con il seguente programma:

6 ottobre: ore 17.30 Inaugurazione
7 ottobre: ore 16.00 concerto di musica massonica
12 ottobre: ore 17.30 conferenza del Professor Gian Mario Cazzaniga su “Renato Sòriga e le società segrete” e del Dottor Bernardino Fioravanti su “il ruolo delle biblioteche massoniche negli studi contemporanei”
14 ottobre: ore 11.00 letture sceniche di testi massonici a cura di Franca Graziano
21 ottobre: ore 16.00 concerto di musiche massoniche di Mozart
La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 28 ottobre 2012 con orario dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18.


La mostra Compasso, Squadra, martello. La massoneria nella collezione di Renato Sòriga è un omaggio a Renato Sòriga (Carrara, 1881 - Pavia, 1939), conservatore del Museo civico di Pavia dal 1910 al 1939, archivista e tra i primi ad avere l’idea di realizzare una Biblioteca di pubblica lettura e ad abbozzarne un progetto. Della sua poliedrica figura di intellettuale vengono focalizzati in particolare il grande interesse per la Massoneria, della quale è uno dei più importanti storici, e la sua
passione di bibliofilo e collezionista, grazie alla quale ha costituito una biblioteca personale sul tema comprendente oltre seimila volumi, ancora oggi di altissimo rilievo scientifico, punto di riferimento imprescindibile per gli studiosi, ricca com’è di volumi rari e preziosi. La Biblioteca Civica Bonetta che ora la custodisce, con l'Archivio Storico civico, dove si trovano le sue carte e il Museo del Risorgimento la presentano ora al pubblico, assieme a una scelta di stampe, documenti e oggetti.
I libri, per lo più edizioni settecentesche, sono stati studiati sia negli aspetti formali sia nei contenuti e, in particolare, sono state descritte le incisioni, ricche di simboli e di significati.
L’indubbio interesse per gli studiosi, i bibliofili e gli esperti si mescola al fascino che pur sempre accompagna il tema delle società segrete -e della Massoneria in particolare- , per loro stessa natura circondate da un’aura di mistero, a maggior ragione alimentata dalle complesse simbologie con le quali vengono veicolati i concetti più alti. In questa mostra, però, parlano i documenti, che le biblioteche, gli archivi e i musei continuano diligentemente a conservare, custodi del nostro passato,
ma anche promotori di una sua lettura critica.
E se la valorizzazione congiunta dei materiali degli Istituti Civici attuata con questa iniziativa è sempre un dovere di completezza scientifica, lo è a maggior ragione nel caso di Renato Sòriga, a suo tempo direttore di un unico istituto che riuniva in sé tutte le funzioni oggi separate.

Fonte: R.·.L.·.979

La Fin de Vie en questions... autres regards


Fonte: Le Droit Humain